- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (340) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org C’è chi inquina di più e chi inquina di meno,di Michele Zarrella

Otto domande, otto risposte l’otto ogni mese
C’è chi inquina di più e chi inquina di meno

di Michele Zarrella

Si può fare la stessa cosa inquinando meno?
Ognuno di noi contribuisce al riscaldamento globale c’è chi lo fa consumando una certa quantità e chi lo fa consumando molto di più.
Facciamo un esempio?
Prendiamo ad esempio il viaggio quotidiano di un pendolare. Poniamo che tale viaggio sia di 20 chilometri. Se ci sono i mezzi pubblici alle ore giuste il modo migliore è quello di usare tali mezzi.
E se non ci sono?
Escludendo la bici o addirittura a piedi non ci resta che il mezzo privato.
E quanto consuma?
Qui ritorniamo al nocciolo della questione.
Fare la stessa cosa consumando meno.
Esatto.
Se percorro i miei quaranta chilometri giornalieri con un’auto che fa 20 chilometri a litro consumerò 2 litri di benzina al giorno. Ma se faccio la stessa cosa utilizzando un SUV che fa 5 chilometri a litro consumerò 8 litri di benzina.
Ecco un esempio banale di fare una stessa azione con consumi enormemente diversi.
Ma se ho i soldi perché non dovrei farlo?
Perché il pendolare che usa il SUV sta inquinando 4 volte in più l’atmosfera, contribuendo 4 volte in più al riscaldamento globale. E inquinare ciò che è di tutti è un’azione moralmente e socialmente condannabile. In termini religiosi è un peccato. Un peccato grave.
Ma quanto inquina un’auto?
In un articolo di alcuni anni fa, ildialogo.org, calcolammo che, mediamente, un’auto in un anno produce 147 tonnellate di anidride carbonica (CO2). E il solo parco macchine italiano produce un’inquinamento di oltre 5 miliardi di tonnellate di CO2.
Questo discorso lo potremmo applicare a qualsiasi nostra azione.
Certamente dal bollire l’acqua per cuocere la pasta all’andare a prendere un caffè con gli amici. Poniamo attenzione a tutto quello che facciamo. Facciamolo tenendo presente a quanto inquiniamo.
Gesualdo 8 settembre 2016
Michele Zarrella
Per contatti
sito web: http:

 



Giovedì 08 Settembre,2016 Ore: 13:20
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Ambiente

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info