- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (222) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Soddisfazione dei protestanti per le parole delPresidente della Repubblica Giorgio Napolitano pronunciate nel corsodell'udienza di ieri al Quirinale con una delegazione dellaFederazione delle chiese evangeliche in occasione dei 150 anni dell'UnitÓ d'Italia.,

DIRITTI DI CITTADINANZA
Soddisfazione dei protestanti per le parole delPresidente della Repubblica Giorgio Napolitano pronunciate nel corsodell'udienza di ieri al Quirinale con una delegazione dellaFederazione delle chiese evangeliche in occasione dei 150 anni dell'UnitÓ d'Italia.

Massimo Aquilante, presidente della Federazione delle chiese evangeliche in Italia: "Parlare di diritto di voto agli immigrati e di cittadinanza italiana ai loro figli, vuol dire parlare di Italia e di democrazia. Fuori luogo e dannose le reazioni scomposte da parte di alcuni esponenti della classe politica italiana".


COMUNICATO STAMPA

Roma, 23 novembre 2011 (NEV-CS59) - "Non potevamo augurarci una riuscita migliore dell'iniziativa organizzata dalla Federazione delle chiese evangeliche in Italia per celebrare i 150 anni dell'Unità d'Italia". Lo ha detto il pastore Massimo Aquilante, presidente della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI) al termine della giornata di ieri, che in mattinata ha visto salire al Quirinale una delegazione di evangelici per presentare il Convegno "Il protestantesimo nell'Italia di oggi. Vocazione Testimonianza Presenza", tenutosi nel pomeriggio presso la Sala Conferenza del Senato, e al quale sono intervenuti esponenti del mondo della politica.

Esprimendo tutta la sua soddisfazione per l'iniziativa Aquilante ha detto: "L'intento era quello di parlare dell'Italia e dei suoi problemi, e parlarne dall'angolatura della sensibilità evangelica. Per essere più espliciti: volevamo che si guardasse al nostro paese attraverso una lente di ingrandimento che solitamente non viene usata nel dibattito pubblico. L'idea era quindi quella di far salire in primo piano questioni come la laicità, la libertà religiosa, le politiche di integrazione e la crisi morale e civile del paese. Al Capo dello Stato - prosegue Aquilante - abbiamo quindi rappresentato come la questione della cittadinanza e del diritto di voto degli immigrati regolari a nostro modo di vedere sia un salto di qualità per la democrazia italiana, che fa crescere il paese nel suo complesso. Ed è quindi con profonda gioia che abbiamo ascoltato le replica del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. A mio avviso, pertanto, sono del tutto fuori luogo e dannose le reazioni scomposte ascoltate in queste ore da parte di alcuni esponenti della classe politica italiana. Democrazia vuol dire accettare la 'fatica' della conflittualità, perché solo da questa fatica nasce un vero 'patto di convivenza' in cui tutti possano liberamente riconoscersi e liberamente portare la propria voce". 

 AGENZIA NEV – NOTIZIE EVANGELICHE
SERVIZIO STAMPA DELLA FEDERAZIONE DELLE CHIESE EVANGELICHE IN ITALIA
tel. 06.4825120/06.483768, fax 06.4828728 - nev@fcei.it


Giovedý 24 Novembre,2011 Ore: 17:17
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Osservatorio sul razzismo

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info