- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (301) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Come preparano la guerra,

Siria
Come preparano la guerra

Notiziola, dopo notiziola, fattoide dopo fattoide (cioč fatti mai accaduti spacciati per veri), ecco le ultime news che stanno preparando la guerra contro la Siria. La guerra si fa innanzitutto falsificando le notizie. Vergogna per tutti quei giornalisti che si prestano allo scopo.


Lo schema è semplice, ripetitivo e più volte usato. Si carica di tensione un evento creato dalla diplomazia internazionale, quale, in questo caso, il cessate il fuoco previsto dal piano di Kfi Hannan. Poi si riportano notizie di violazioni del cessate il fuoco o, in questo caso, di sconfinamenti verso la vicina Turchia che immediatamente fa sapere di voler ricorrere alla NATO di cui fa parte. Nelle prossime ore potremmo essere inondati da notizie TV su attentati o stragi attribuite al governo Siriano, nonostante che anche il quotidiano Avvenire abbia pubblicato la verità sui massacri in corso in Siria. E pensare che gli artefici di tali macchinazioni si definiscono cristiani ed anche cristiani rinati o risvegliati che dir si voglia. Sono "cristiani" il cattolico Sarkosy, Canonico di Francia, il presidente Obama e la sua ministra degli estri Clinton, il primo ministro inglese Cameron, il presidente Monti e Napolitano in Italia. Ci aspetteremmo, quanto meno, che la Chiesa Cattolica scomunichi Sarkosy Monti e Napolitano, ma è tempo perso. Prepariamoci a vedere un'altra guerra che chiameranno "pace". Un appello ai giornalisti ci sentiamo di farlo, obiettate, rifiutate di pubblicare e diffondere notizie di cui non avete certezza. Altrimenti sappiate che il vostro comportamento equivale a quello di un assassino che uccide a sangue freddo le sue vittime.

Assad volta le spalle al piano di pace
Esercito spara ai campi profughi in Turchia

Oltre mille morti in una settimana. Il regime: «Ci ritireremo solo con garanzie scritte». Morto un cameramen libanese

Leggi da: http://www.corriere.it/

Siria, i ribelli: Assad non rispetta la tregua
Il governo ai profughi: «Tornate a casa»

Il cessate il fuoco in vigore da giovedì mattina ma il regime si è riservato il «diritto di rispondere a qualsiasi aggressione»

Leggi da:  http://www.corriere.it/

Siria: Turchia, potremmo ricorrere a Nato per proteggere confini

12 Aprile 2012 - 12:16

Leggi da: http://www.asca.it/

Siria: in vigore cessate il fuoco, attesa al G8 negli Usa

Continua lavoro diplomatico, verifiche su attuazione piano Annan

Leggi da: http://ansamed.ansa.it/

Siria: fonte ad Ansa, violato cessate fuoco in due localita'

Nella regione di Hama, colpi artiglieria nei pressi castello

12 APRILE, 12:02

Leggi da: http://ansamed.ansa.it



Giovedě 12 Aprile,2012 Ore: 15:39
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
No guerra

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info