- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (260) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Lettera aperta alle organizzazioni governative e non che operano in Italia,di Giuseppe Bruzzone

Lettera aperta alle organizzazioni governative e non che operano in Italia

di Giuseppe Bruzzone

27 febbraio 2021
Considerando la generale positività dei loro interventi presso la cittadinanza anche se su temi diversi, è possibile chiedere loro di dichiararsi a favore della Pace magari per poter continuare ad esplicarli ?
Siamo consapevoli della situazione storica attuale per cui gli Stati in cui viviamo, con le armi accumulate e trasformate nel tempo, per il "progresso" tecnologico, per il loro carattere di assolutezza non conoscono "l'amico" e il "nemico" ? Che se scoppiasse una guerra nucleare tra due o più Stati, TUTTI gli altri del Pianeta Terra su cui ci muoviamo, sarebbero coinvolti ? Lo possiamo definire un segno della nostra intelligenza umana ? Non è possibile impiegarla meglio e non scendere a questi livelli ? Si sa che dal 22 gennaio scorso, è operativa una legge internazionale che proibisce il possesso, il trasferimento, la trasformazione di queste armi, che il nostro Paese non ha firmato ? Vogliamo, tra tutti, anche con i nostri collegamenti esteri, spingere i governi che come il nostro non hanno firmato né ratificato tale legge, nata nel 2017 a N. Y. dall' iniziativa di 122 Stati ONU con l' aiuto della società civile che ha partecipato ai lavori e che gli è valso il Premio Nobel della Pace e divenuta legge alla cinquantesima ratifica, appunto, il 22 gennaio ? Non è nell' interesse di tutti, militari, politici, civili,uomini e donne, bambini e bambine ?
Questo virus che oggi è presente nel mondo, non colpisce indifferentemente il cittadino italiano, cinese, americano, russo, francese, quei popoli dimenticati dell' Amazzonia cui vogliamo rubare la terra e magari qualche miniera d' oro che vi si trova ? Non siamo quindi tutti figli, in sostanza, di questo mondo, e abbiamo la necessità di fare guerre anche senza uso del nucleare ? Non siamo stufi, stanchi che avvengano anche, nei fatti, con il nostro permesso, in questi giorni, come secoli e anni addietro ? La nostra "civiltà" odierna ci suggerisce che con rubli, euro, dollari si possono avere eserciti paralleli che affiancano quelli nominali e magari possono iniziare a utilizzare cecchini -robot per la prova sul campo ? Intanto nel Texas c'è stata una gelata inverosimile, la corrente del golfo calda in inverno, che permetteva a noi europei, inverni non proprio gelidi, viene disturbata dagli scioglimenti dei ghiacciai in Groenlandia e dall'aumento delle acque cadute in tanti Stati americani. Vogliamo preoccuparci anche di questo, in Pace ?
Giuseppe Bruzzone ( obiettore di coscienza 66/68 ) Gruppo Dialogo-Centro Gandhi



Sabato 27 Febbraio,2021 Ore: 18:22
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Editoriali

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info