- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (312) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Mercurio,

Mercurio

Tabella dati


Dati tratti dal libro di Margherita Hack: Vi racconto l’astronomia ed integrati con Note
 
MERCURIO
DATI FISICI
 
 Pari a
Note
Massa
3,303 x 1026 grammi
0,0553 volte la massa della Terra
 
Raggio equatoriale
2439 km
0,382 volte il raggio della Terra
 
Densità media
5,43 g per cm cubo
5,43 volte la densità dell’acqua
la densità dell'acqua si assume pari a 1 g per cm cubo
Periodo di rotazione
58 giorni 15 ore 36 min
 quasi due mesi
 
Inclinazione dell’equatore sul piano orbitale
2 gradi
 
 
DATI ORBITALI
 
 
 
Distanza media dal Sole
57,91 milioni di km
0,39 U.A.
 il pianeta più vicino al Sole
Periodo di rivoluzione
87,969 giorni
0,24 anni
 
Eccentricità dell’orbita
0,2056
 
 
Inclinazione sull’eclittica
7,004 gradi
 
 
 
Mercurio
Il primo pianeta per vicinanza al Sole e pertanto subisce il flusso più intenso del vento solare, composto di idrogeno ed elio, che è tanto caldo da far esalare perfino il sodio, il potassio ed altre sostanze. La sua massa è piccola al punto tale da non poter trattenere un’atmosfera e il suolo è tutto butterato di crateri come quello della Luna rispetto alla quale ha un diametro di circa una volta e mezzo maggiore. In confronto a Giove Mercurio ha le dimensioni di un grosso ciottolo. Fra il punto più caldo (500 °C) e quello più freddo (-200 °C) vi è una differenza di 700 °C. L’asse di Mercurio è quasi perpendicolare al piano dell’eclittica, pertanto sia al polo Nord che al Sud il Sole sfiora le linea dell’orizzonte e non entra mai nei crateri, dove vi sono i ghiacci delle comete che li hanno creati.

L’orbita di Mercurio è la più vicina al Sole e il pianeta riceve quindi una grande quantità di energia: circa 6,7 volte quella che arriva sulla Terra per unità di superficie. [Sulla Terra arrivano 1400 W/mq nel solstizio d’estate]. La superficie consiste in gran parte di deserti e crateri, non molto diversi da quelli lunari. A causa della scarsa gravità non ha praticamente atmosfera e in superficie ci si trova praticamente nel vuoto.

 

 


Gioved´┐Ż 30 Settembre,2010 Ore: 11:47
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Astronomia

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info