- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (219) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Si vota anche sul nucleare, la Cassazione ha deciso bene,di Alfonso Navarra - obiettore alle spese militari e nucleari

Si vota anche sul nucleare, la Cassazione ha deciso bene

di Alfonso Navarra - obiettore alle spese militari e nucleari

Sono decisamente tempi di buone notizie: la Cassazione ha appena deciso di far tenere il referendum antinucleare.
Oggi scambio di idee allo Spazio Kronos, ore 18,00, in via Borsieri, 12 - Milano

La battaglia del quorum su tutti i quesisti ora diventa praticabilissima, anche se "è bene non dire gatto se prima non lo si ha nel sacco".

Il 12 e 13 giugno bisogna recarsi a votare in massa anche per punire chi ha tentato di privarci del sacrosanto diritto ad esprimerci ...

Alfonso Navarra - obiettore alle spese militari e nucleari

Sì al referendum sul nucleare, la Cassazione: si deve votare
Accolta l'istanza del Pd, si vota come previsto il 12 e 13 giugno nonostante le modifiche apportate dal governo

Roma, 1 giu. (TMNews) - Il 12 e 13 giugno si voterà anche per il referendum sul nucleare. L'ufficio elettorale della Corte di Cassazione ha stabilito, infatti, che le modifiche apportate dal governo alle norme sul nucleare non precludono la celebrazione della consultazione popolare. La Cassazione ha quindi confermato che i cittadini potranno esprimersi anche sul quesito depositato a suo tempo dall'Idv, che resta in campo assieme agli altri tre, due sull'acqua e uno sul legittimo impedimento di premier e ministri a partecipare alle udienze.

In particolare, i giudici della Cassazione hanno deciso di accogliere l'istanza presentata dal Partito democratico di trasferire i quesiti referendari sulle nuove norme relative al nucleare contenute nel dl omnibus: anzichè alla legge precedente, la richiesta di abrogazione riguarderà le nuove norme sulla produzione di energia nucleare contenute nel provvedimento approvato la scorsa settimana in Parlamento (art. 5 commi 1 e 8).

Immediata la reazione del "Comitato per il sì", costituito da oltre 80 associazioni a favore del quesito, che ha accusato il governo di aver tentato un "trucco" modificando le norme per evitare il voto dei cittadini.  "Questa volta le furberie alle spalle degli italiani non passano. La Cassazione censura l`arroganza del governo e riconsegna nelle mani dei cittadini il diritto a decidere sul nucleare e del proprio futuro"

La decisione della Cassazione, comunicata da un consigliere fuori dal Palazzaccio, è stata accolta con un applauso da un gruppo di manifestanti pro-referendum che si sono ritrovati fuori dalla Cassazione



Mercoledý 01 Giugno,2011 Ore: 14:25
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Primopiano

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info