- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (338) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Auguri per la Pasqua 2014 da parte del presidente di Vocatio,di Giovanni Monteasi

Auguri per la Pasqua 2014 da parte del presidente di Vocatio

di Giovanni Monteasi

Carissimi,
Anche quest‘anno mi è caro inviare a voi, alle vostre famiglie ed a tutti coloro cui vi dedicate con premura, l’augurio pasquale.
Non è solo una formula di circostanza. Vi invio questo augurio con gioia, entusiasmo ed una forte stretta di mano piena di calore e della speranza che ci consegna Cristo risorto.
E’ sulla speranza che voglio centrare i miei auguri.
Cristo è risorto per dirci che, di fronte a chi decide di “amare” e “servire” non c’è morte che tenga, non c’è macigno sepolcrale che non rotoli via.
Dobbiamo credere al Risorto, credendo anche oggi ai profeti sempre presenti nella storia del mondo. Dobbiamo credere ai cantori della speranza che annunziano la possibilità di un mondo migliore, al ritorno del messaggio fondamentale del vangelo che ci consenta di trasformare l’ordine costituito in un nuovo ordine da costituire.
Animati da questa fede, molti amici “della prima ora” hanno offerto il loro contributo per inaugurare nella chiesa una vera primavera evangelica.
Noi, che non vogliamo essere i “signori del lamento”, crediamo nella possibilità di crescita della comunità cristiana: perciò continuiamo a deporre piccoli semi di testimonianza e di speranza che il divenire della convivenza umana e della conversione cristiana renderanno fecondi (anche in tempi lunghi).
Questo impegno di “semina” non è solo nostro: vogliamo realizzarlo con quanti accettano di condividere con noi un pezzo di “viaggio”, condividendo la meta e la speranza.
Per noi questo cammino significherà seguire le orme del Signore della storia, perché è Lui che ci precede e ci accompagna sempre e dovunque.
Auguro a tutti noi che la speranza nel Cristo risorto allarghi le sbarre sempre più strette delle “prigioni” che finiamo per costruire intorno alle nostre vite, che consenta alla Sua luce di entrare mostrando nuovi spazi e nuovi orizzonti.
A tutti e ad ognuno l’augurio di camminare nel percorso che il Signore proprio per lui desidera.
Giovanni Monteasi
con gli amici di Napoli



Lunedì 14 Aprile,2014 Ore: 18:17
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Pretisposati si' grazie!

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info