- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (331) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Abbattiamo l’omertà.,di Francesco Zanardi

Abbattiamo l’omertà.

Lettera aperta delle vittime di pedofilia ai savonesi.


di Francesco Zanardi

In allegato le pagine del quotidiano Il Secolo XIX sul nuovo scandalo pedoflia a Savona


Savona 16/10/2010. Lo scrivente per le vittime del savonese Francesco Zanardi.
Come avrete appreso questa mattina sui giornali la Procura di Savona nel pomeriggio di ieri ha fermato e interrogato Franco Briano postino in pensione da anni inserito nella chiesa savonese, da me segnalato circa una settimana fa grazie al preziosissimo aiuto di VITTIME CORAGGIOSE che hanno reagito e denunciato.
Apprendo alle 18,36 che Franco Briano è in Procura, avviso subito le vittime l’emozione è fortissima da parte mia nel comunicare la notizia, dall’altra parte del telefono è molto più che un’emozione, così forte e complessa che per i primi minuti neppure la vittima riesce a realizzare. Passa il senso di colpa che la vittima ha avuto per anni nell’impossibilità a denunciare, si sentono appagati e felici di avere riposto la loro fiducia nella magistratura, realizzano che abbattendo l’omertà hanno dato un grosso contributo alla collettività, oltre che a una grande lezione di civiltà e responsabilità. Per loro è una vittoria ma non è finita, adesso bisogna chiarire all’interno della famiglia, i sensi di colpa che ogni singolo componente vive non sono pochi.
Franco Briano che già conoscevo dagli anni 80 mi era stato segnalato più volte all’inizio della scorsa estate da qualche mamma, ma da parte mia avevo le mani legate, non ero in grado di fare una segnalazione, solo voci, forse di più ma non presentabili ad un magistrato, l’esposizione delle vittime che mi hanno contattato è stata decisiva per poter fare intervenire efficacemente la magistratura che insieme agli uomini della Squadra Mobile di Savona è intervenuta efficacemente.
Messaggio delle vittime
Il messaggio è diretto a tutti i bambini e ai loro genitori “Bambini, se qualcuno si comporta in modo strano con voi non abbiate paura, ditelo alla mamma o al papà, alla maestra o a chi in quel momento è più grande e vi può aiutare” ai genitori invece raccomandiamo di prestare più attenzioni ai propri figli e quando avete un dubbio, denunciate alle autorità, non limitatevi a togliere di li i vostri figli perche aiuterete solamente il pedofilo a continuare, non siate omertosi denunciate e reagite.
La cosa che trovo grave e sconcertante, oltre agli abusi, che dimostra quanta bassa moralità e poco senso del dovere si sia formato nella nostra moderna cultura e società, è il silenzio che c’è stato per più di 40 anni su questa e altre situazioni, situazioni ben note a molti ma che nessuno ha mai voluto affrontare alimentando così per anni questi orribili crimini. Ancora molti casi emergono nel savonese, persone pericolose che girano indisturbate, chi sa parli e dimostri che i savonesi, gli italiani non sono omertosi ma civili.
Francesco Zanardi e le vittime.


Scarica sul tuo PC il documento
IL SECOLO XIX SABATO 16 OTTOBRE 2010 pag. 19




Scarica sul tuo PC il documento
IL SECOLO XIX SABATO 16 OTTOBRE 2010 pag. 20



Scarica sul tuo PC il documento
IL SECOLO XIX SABATO 16 OTTOBRE 2010 pag. 21




Sabato 16 Ottobre,2010 Ore: 18:48
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
La questione dei preti pedofili

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info