- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (228) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Una politica becera  e  disumana,di Alex Zanotelli

ROM
Una politica becera  e  disumana

di Alex Zanotelli

Oggi, Giornata della Memoria, abbiamo fatto un sit-in davanti alla Prefettura per protestare contro lo sgombero del campo rom di Gianturco.
Lo abbiamo fatto di proposito nella Giornata dell'Olocausto per ricordare a tutti che dei sei milioni di vittime,almeno mezzo milione erano rom e sinti. Vittime , sia ebrei che rom, di quelle leggi razziste, promulgate dai regimi fascio- nazisti. E oggi il razzismo dilagante, usato furbescamente da tante forze politiche in Europa, potrebbe portarci ad altre catastrofi. Per questo oggi, un piccolo gruppo di attivisti e di rom, si è ritrovato in Piazza Plebiscito ( Napoli), davanti alla Prefettura, per ricordare ai nostri politici regionali e comunali, che non possono trattare i rom in maniera così disumana.Non possiamo accettare il linguaggio razzista del nostro governatore V. De Luca contro i rom. Ne' possiamo accettare la politica del Comune di Napoli che tollera che i rom vivano  in veri e propri lagher. Ne' possiamo accettare gli sgomberi effettuati in via del Riposo o in via Virginia Wolf (Ponticelli), senza offrire loro un' alternativa. Ne' possiamo accettare gli sgomberi fatti dai Comuni di Giugliano, Torre del Greco ed ora Torre Annunziata, senza nessuna alternativa.( drammatica la situazione dei rom di Giugliano)
Ora siamo davanti a un altro sgombero, ordinato dalla Procura di Napoli, del campo via S. Erasmo alle Brecce a Gianturco. Questo è il più grande campo rom di Napoli, dove hanno trovato rifugio sia i rom di via del Riposo che quelli di Viale della Maddalena. Si tratta di circa millecenquecento rom , di cui 400 minori,che nei prossimi giorni, nel cuore di questo rigido inverno, non sapranno dove andare . E' una grave ingiustizia inflitta al popolo rom. E' questo che ci ha spinti a fare oggi il sit-in con i rom davanti alla Prefettura. Ci ha ricevuti il vice- prefetto , Del Prete, al quale abbiamo fatto presente che ci sono 16 milioni di euro assegnati alla Prefettura per il completamento degli interventi programmati per i rom. Inoltre  gli abbiamo chiesto la convocazione di un Tavolo per trovare soluzioni alternative al campo di Gianturco.
Purtroppo sembra che nessuno sia interessato a prendersi cura dei rom: essi sono veramente gli ultimi di questa nostra società dello " scarto".
Dobbiamo tutti darci da fare perché ai rom vengano riconosciuti i loro diritti.

Alex Zanotelli
Napoli, 27 gennaio 2017
 



Domenica 29 Gennaio,2017 Ore: 17:41
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Osservatorio sul razzismo

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info