- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (251) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org La guerra in tasca,<em>di Marinella Correggia</em>

La guerra in tasca

di Marinella Correggia

da Adista Segni Nuovi n. 19 del 25/05/2013


Dei due miliardi di cellulari venduti ogni anno nel mondo, una frazione meno piccola di quanto si potrebbe credere spetta all’Africa. Là, la diffusione di cellulari smartphone ha raggiunto il 19% della popolazione e, ci informa perplesso un articolo di Carta bianca (rivista periodica dell’Associazione svizzera Missione Betlemme), presto sorpasserà la percentuale di abitanti del continente che è così “fortunata” da avere accesso ai sistemi igienico-sanitari. Tremendo, visto che le malattie portate dall’acqua sono la prima causa di morte per i bambini sotto i cinque anni.
Ma è nel Nord del mondo e presso le élite del Sud che il consumismo elettronico non conosce declino, nemmeno a causa della crisi. Non parlo solo dei due miliardi di cellulari che sono venduti ogni anno, in un continuo ricambio alla ricerca dell’ultimo modello che ti permette di fare magari la pizza, ma anche, per esempio, dei 9 milioni di tv satellitari in Italia, e computer, macchine fotografiche, consolle per videogiochi, ecc.
Una materia prima cruciale è il filo rosso sangue che collega questi aggeggi: il coltan. Il colombo-tantalio è una risorsa strategica, essenziale per lo sviluppo di nuove tecnologie (anche satelliti e armi guidate). Il coltan si trova per l’80% in Africa e ha condannato a morte la Repubblica democratica del Congo, ex Zaire, ex Congo belga.
Il sito www.unwatchable.cc spiega perché la guerra in Congo, che ha già fatto dal 1998 oltre 5 milioni di morti, è anche nelle nostre tasche. È utile diffonderlo, perché ha suggerimenti per chi non vuole avere addosso cellulari assassini.
Chi finanzia il conflitto? Ci sono rapporti che dimostrano che Rwanda, Uganda e Burundi sono coinvolti nel traffico di coltan in Congo e utilizzano i profitti generati dal suo prezzo elevato per continuare la guerra.
Perché non fermare la guerra? Aziende multinazionali come Nokia, Alcatel, Apple, Nikon, Ericsson, Bayer sono citate in un rapporto delle Nazioni Unite come saccheggiatrici. Finanziano la guerra e sostengono governi corrotti.
Come si estrae il coltan? I metodi di lavoro sono simili a quelli dei vecchi cercatori d’oro del far west americano. I guadagni per i cercatori arrivano a 50 dollari la settimana: niente, ma tanto rispetto al guadagno medio congolese. Chi lavora nelle miniere? Giovani agricoltori e allevatori che lasciano i loro campi. Sfollati dalla guerra. Prigionieri di guerra. Migliaia di bambini.
L’emorragia illecita di risorse lascia ben poco all’Africa. Anzi. Diversi gruppi armati hanno il controllo delle miniere. A causa della guerra così finanziata, ogni chilo di coltan che viene estratto costa mediamente la vita di due bambini. E milioni di rifugiati. E l’invasione di parchi nazionali. E lo sterminio dei gorilla.
Che cosa possiamo fare? Abbiamo bisogno di un telefono nuovo ogni anno? Condividiamo il telefono che non usiamo più. Rifiutiamo anche il resto del consumismo elettronico. E firmiamo la petizione che chiede all’Unione Europea di agire per la tracciabilità nella catena produttiva della tecnologia di consumo. Altro sito utile: Comitati di federazione di solidarietà con l’Africa nera http://www.umoya.org.

Articolo tratto da
ADISTA
La redazione di ADISTA si trova in via Acciaioli n.7 - 00186 Roma Telefono +39 06 686.86.92 +39 06 688.019.24 Fax +39 06 686.58.98 E-mail info@adista.it Sito www.adista.it



Sabato 25 Maggio,2013 Ore: 21:15
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
No guerra

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info