- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (402) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Mussalaha<br>RICONCILIAZIONE PER LA SIRIA,a cura di ReteCCP

Parte da Vicenza un digiuno a sostengo di
Mussalaha
RICONCILIAZIONE PER LA SIRIA

a cura di ReteCCP

Il digiuno inizierà a Vicenza, venerdì 7 settembre 2012.

Al Convegno per la creazione di un Centro di Prevenzione dei Conflitti armati e di Formazione per i Corpi civili di pace, promosso nella città più militarizzata d'Italia da SIamo Vicenza e IPRI - Rete CCP, con contributi di Operazione Colomba, Comunità di Sant’Egidio e Tavolo nazionale Interventi Civili di Pace, si è riflettuto sulla situazione in Siria, condividendo la scelta di supportare quanti si battono per la soluzione pacifica, politica e negoziale della guerra civile in corso, che sta scardinando l'antico ma fragile equilibrio di convivenza tra comunità, culture e religioni del Paese.

Un percorso di Riconciliazione - in arabo Mussalaha - che parte dalla gente; basato sia sul ripudio della guerra interna che di quella proveniente dall'estero.

Mussalaha è una necessità di mediazione, nata spontaneamente nelle Comunità locali col supporto di religiosi, sia cristiani che musulmani, e rispettosa di tutte le etnie presenti in Siria; volta a placare il livello dello scontro nei villaggi e quartieri, permettere la liberazione degli ostaggi, lo sfollamento delle zone direttamente minacciate. Attraverso piccoli, ma assai significativi accordi di tregua.

A sostegno degli sforzi di dialogo politico e negoziato profusi dai nonviolenti siriani, si propone a tutte e tutti di praticare dove possibile, uno o più giorni di digiuno "a staffetta" per chiedere pubblicamente:

- che tutti i Cittadini, e in particolare il Movimento per la pace e la nonviolenza, si uniscano nel sostegno a Mussalaha - progetto di Riconciliazione dal basso - e a quanti in Siria operano per la pace;

- che l’Italia assuma un ruolo di dialogo ed impegno attivo, per la costruzione di trattative di pace e giustizia;

- il blocco di qualsiasi intervento esterno, dichiarato o mascherato, sia in forma d'ingerenza umanitaria che di no-fly-zone;

- il blocco delle forniture d'armi alle parti;

- un vero cessate il fuoco, e l’apertura di corridoi umanitari, concordati con le autorità siriane;

- il coinvolgimento di tutte le parti disponibili al dialogo, per un negoziato che ponga fine alle violenze e alla guerra.

Per comunicare la propria adesione (nome, cognome, città, contatto) e il o i giorni della propria partecipazione al digiuno, scrivere a mussalaha.italia@gmail.com.

Le adesioni verranno pubblicate sul sito www.reteccp.org.




Luned́ 03 Settembre,2012 Ore: 18:21
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
No guerra

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info