- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (287) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Far prevalere ovunque la forza della ragione e del diritto sulla violenza,di La Comunità Palestinese di Roma e del Lazio

Azioni squadriste a Roma contro istituzioni palestinesi
Far prevalere ovunque la forza della ragione e del diritto sulla violenza

di La Comunità Palestinese di Roma e del Lazio

COMUNICATO UFFICIALE: La Comunità Palestinese di Roma e del Lazio esprime la più viva preoccupazione ed il massimo sgomento per gli atti squadristi che si sono susseguiti in questi giorni a Roma ai danni di persone ed istituzioni che si richiamano alla Palestina. Non solo si sono verificate 7 aggressioni in 24 ore ai danni di attivisti filo palestinesi culminate martedì con una caccia all'uomo a Piazza Venezia che si è conclusa con il pestaggio di un giovane che indossava una kefiah Palestinese, il ragazzo ha riportato varie contusioni e la lussazione di una spalla, ma si è giunti ad un atto gravissimo ed inaudito: colpi di pistola sono stati sparati contro la sede dell'ambasciata Palestinese in Italia da un auto in corsa.
Noi tutti confidiamo che le autorità preposte alla tutela dell'ordine e della sicurezza di tutti i cittadini italiani e degli ospiti stranieri giungano presto all'identificazione dei responsabili di queste gravi azioni, che purtroppo in questa città non sono nuove, e prendano i dovuti provvedimenti onde evitare che si ripetano nuovamente. Nel contempo auspichiamo ardentemente che il fanatismo si plachi così come il clima d'odio e violenza che lo animano, e che si ricostruiscano le condizioni per un confronto certamente difficile, ma altrettanto indispensabile per tentare di contribuire a trovare uno spiraglio per far prevalere ovunque la forza della ragione e del diritto sulla violenza.
E' lo stesso auspicio che formuliamo per le sorti della nostra Patria, poiché non è con la violenza dei coloni o dei soldati Israeliani, non è distruggendo le case e le terre dei Palestinesi o usurpando la loro acqua costringendoli a condizioni di vita intollerabili che si giungerà alla pace. Non è aumentando il numero dei Palestinesi uccisi, come avviene quotidianamente, come ieri l'altro a Gerusalemme che si instaurerà la stagione di pace e serenità a cui aspiriamo.
La Comunità Palestinese di Roma e del Lazio.



Domenica 06 Luglio,2014 Ore: 16:24
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Per la pace in medio oriente

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info