- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (211) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org 26 novembre a Bulciago (Lecco) GIORNATA ONU per i diritti del popolo palestinese,

Mediooriente
26 novembre a Bulciago (Lecco) GIORNATA ONU per i diritti del popolo palestinese

 COMUNICATO STAMPA

La notizia della straordinaria affermazione all’Unesco, che coraggiosamente rifiuta i diktat americani e afferma finalmente la primaria esigenza della giustizia e del riconoscimento del diritto dei palestinesi ad avere la libertà e uno stato, avviene a ridosso della celebrazione della Giornata Onu per i diritti del popolo palestinese. La comunità internazionale, nella sua pluralità di voci e di intenti, sembra avere finalmente l'opportunità di contribuire a sbloccare l'impasse in cui il 'processo di pace' sembra da anni essere impantanato.
SABATO 26 NOVEMBRE, nella città natale di Vittorio Arrigoni, un grande Convegno nazionale unirà grossi esperti del conflitto israelo-palestinese alle diverse realtà del movimento per la pace. Pax Christi, con l’Associazione per la Pace,  darà spazio a tutte le esperienze, con un focus particolare sulla Valle del Giordano e sulla Striscia di Gaza. Egidia Arrigoni ha rivolto un caldo invito a convergere a Bulciago per rinnovare, nella memoria di Vittorio, l’impegno a “restare umani”, operando con le più diverse realtà nei Territori Occupati e in Israele.
Per la STAMPA ci sarà un settore particolare e fin d’ora è possibile richiedere materiali speciali, interviste esclusive, facilitazione di contatti con i relatori e con esperti dalla Palestina e da Israele.  assetatidigiustizia@gmail.com
 
Egidia invita tutti a Bulciago

Carissime, carissimi, Vittorio, come voi, ha cercato di promuovere la pace e i diritti umani, compiendo, con la sua vita, una scelta radicale e ponendosi senza esitazioni dalla parte degli oppressi.

Se Vittorio non ha mai esitato di fronte all'ingiustizia a porsi come scudo, a dividere pane e pericoli con i pescatori e i contadini, ad accompagnare i paramedici sulle ambulanze sotto il tiro dei cecchini, in quella prigione a cielo aperto che è la Striscia di Gaza, è perché sentiva fortissimo questo bisogno e mai l'avrebbe tradito o ignorato, pur avendo anche messo in conto di poter dare la vita, ben sapendo che della pace, come spesso ci dicevamo nel nostro discorrere, la giustizia èmadre e sorella. E ha lasciato, a chi ha orecchie per ascoltare e cuore per intendere, l'invito pressante a Restare Umani.

Vi aspetto tutti a Bulciago sabato 26 novembre

e vi ringrazio dal profondo del cuore, con Ettore e Alessandra.

 



Giovedý 03 Novembre,2011 Ore: 00:06
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Per la pace in medio oriente

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info