- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (323) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org UNA NOTIZIA ..... CHE NON FA PIUí NOTIZIA,di Giovanni Dotti

Lettera
UNA NOTIZIA ..... CHE NON FA PIUí NOTIZIA

di Giovanni Dotti

Egregio Direttore,

è di stamattina una notizia ... quasi normale: un Parroco (a Fano) stupra una minorenne. Fino a non molti anni fa una tale notizia avrebbe suscitato scalpore e sentimenti di sdegno e riprovazione, oggi si mescola e si confonde tra le tante notizie propinateci ogni giorno a piene mani dai mass-media: la gente ormai non si scompone più di tanto, è diventata “indifferente” di fronte a simili fatti, purtroppo non infrequenti ed ormai “accettati” dall’opinione pubblica quasi come normali. Sì perché di preti pedofili, o praticanti rapporti omo od eterosessuali , o conviventi “more uxorio” con donne ufficialmente etichettate come “perpetue”, le cronache ed i racconti popolari sono numerosi, sicché la notizia è diventata ormai così ripetitiva e poco interessante che ci si è fatta l’abitudine e ..... non fa più notizia. Domani è un altro giorno, la si sarà già dimenticata.

Se la pulsione sessuale - come da più di un secolo ha dimostrato FREUD - è insopprimibile nella natura umana, perché la Chiesa Cattolica si ostina a soffocarla, andando contro natura e condannando ad una vita “asessuata” e spesso infelice schiere di giovani che si candidano al servizio di Dio? Perché, come fanno altre Chiese Cristiane, non lascia libertà di espressione sessuale ai suoi membri, anche col Sacramento del Matrimonio? Bando all’ipocrisia, al sotterfugio, al sesso di nascosto o con le donne degli altri, e bando alla repressione: anche la Chiesa è tempo che si modernizzi ed apra le porte ai suoi membri che sentono l’esigenza di completare lo sviluppo della propria personalità attraverso l’unione fisica con un’altro individuo.

Varese, 14 luglio 2012

Giovanni Dotti



Domenica 15 Luglio,2012 Ore: 06:54
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Lettere

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info