- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (197) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org ITALIA AL CAPOLINEA: LA TRAPPOLA BIPOLARE ALL'ULTIMO ATTO. Spezzare le reni anche ai Costituzionalisti. Una nota di Michele Ainis,a cura di Federico La Sala

STORIA D'ITALIA (1994-2010). LA COSTITUZIONE, LE REGOLE DEL GIOCO, E IL MENTITORE ISTITUZIONALIZZATO (1994-2010). IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA E IL SUO SOSIA GRIDANO ALL’UNISONO: FORZA ITALIA!!! LA DOMANDA E’: CHI E’ IL "PULCINELLA"?!, E CHI E’ IL "LUPO"?! E CHI IL PRESIDENTE DEL POPOLO DELLA LIBERTA'?!! IL ’GIOCO’ NON E’ ANCORA FINITO ...
ITALIA AL CAPOLINEA: LA TRAPPOLA BIPOLARE ALL'ULTIMO ATTO. Spezzare le reni anche ai Costituzionalisti. Una nota di Michele Ainis

Qualcuno di noi (pochi) si sente un po’ a disagio a indossare una maglietta da tifoso. Qualcun altro (molti) si compiace di quanto sia neutrale l’informazione qui in Italia, e soprattutto si compiace di leggere il proprio nome sui giornali. E la neutralità della scienza? Roba da Ottocento, l’importante è che sia partigiana la coscienza.


a cura di Federico La Sala

Il giurista e le interviste partigiane

di Michele Ainis (La Stampa, 17/6/2010)

C’ erano un tempo politici di destra e di sinistra, ciascuno intruppato nel proprio schieramento.

Ora ti capita d’incrociare Gianfranco Fini, che milita a destra ma è caro alla sinistra.

Oppure Pierferdinando Casini, che in Parlamento vota insieme alla sinistra mentre il suo cuore batte a destra. Chi può restituirci le nostre geometrie perdute? Stampa e tv una soluzione l’hanno rimediata: i costituzionalisti.

Ne parlo qui per esperienza personale, ma è l’esperienza di tutti i miei colleghi. C’è in cantiere una legge sulle intercettazioni? Doppia intervista con un giurista contrario alla nuova normativa e uno favorevole (quest’ultimo più raro sul mercato, ma fa niente, vuol dire che gli toccheranno sei interviste al giorno). C’è un progetto di riforma del bicameralismo? Della giustizia? Dell’immunità per le alte cariche? Idem, anzi doppio idem. Una volta un tg nazionale mi ha chiesto una dichiarazione per difendere la promulgazione d’una legge contrastata, avendo già incassato l’opinione avversa: un’intervista a risposta obbligata. E se tu spiazzi il giornalista dicendo il contrario di ciò che lui s’aspetta? Non ti pubblica, e non ti chiamerà mai più in futuro: inaffidabile.

Qualcuno di noi (pochi) si sente un po’ a disagio a indossare una maglietta da tifoso. Qualcun altro (molti) si compiace di quanto sia neutrale l’informazione qui in Italia, e soprattutto si compiace di leggere il proprio nome sui giornali. E la neutralità della scienza? Roba da Ottocento, l’importante è che sia partigiana la coscienza. L’importante, per noi addetti ai lavori, è difendere l’autorità della Costituzione, leggendola ovviamente da destra e da sinistra. Tanto più se quest’ultima si somma all’autorità degli ex presidenti della Corte costituzionale, anch’essi regolarmente intervistati in coppia: uno di destra e uno di sinistra.

C’è il dubbio che le loro performance da ex non giovino all’immagine d’imparzialità della Consulta? Allora basta intervistare un ex presidente di sinistra, tirando a sorte fra i molti candidati: o meglio di sinistra come costituzionalista, di destra come ex presidente, dato che la sua testimonianza suonerà giocoforza come una convalida alle accuse di Berlusconi contro la Corte «comunista». Noi costituzionalisti, per amor di patria, ci prestiamo al gioco. Ma perché dobbiamo essere gli unici a rappresentare la nostra patria bipolare? Metti per esempio i terremoti o il ponte sullo Stretto: per farcene un’idea obiettiva pretendiamo che anche sismologi e ingegneri vengano intervistati in coppia, uno a dritta, l’altro a manca.

michele.ainis@uniroma3.it

___________

Sul tema, nel sito e in rete, si cfr.

 

 COSTITUZIONE, LINGUA E PAROLA.....

NUOVO GOVERNO. FEDELTA’ ALLA REPUBBLICA E ALLA COSTITUZIONE. Giuramento di Berlusconi, Bossi e tutti gli altri Ministri. In Parlamento un solo partito e un solo urlo: "Forza Italia"!!!

L’ITALIA (1994-2009), TRE PRESIDENTI DELLA REPUBBLICA SENZA "PAROLA", E I FURBASTRI CHE SANNO (COSA SIGNIFICA) GRIDARE "FORZA ITALIA".

PER L’ITALIA E PER LA COSTITUZIONE. CARO PRESIDENTE NAPOLITANO, CREDO CHE SIA ORA DI FARE CHIAREZZA. PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI ...



Giovedì 17 Giugno,2010 Ore: 11:05
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Filosofia

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info