- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (292) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Gli agricoltori con i trattori sono ancora a Roma.,

Gli agricoltori con i trattori sono ancora a Roma.

Lunedì presidi nella città


Altragricoltura - Confederazione

COSPA Abruzzo

Comitati Spontanei Sicilia

Comitato Agricolo Metapontino

Comitati Agricoli Sardegna

Comitati Agricoltori del Lazio

Siaab Altragricoltura - CICC Campania

COMITATI AGRICOLTORI PUGLIA

Roma, Campo Base degli Agricoltori in mobilitazione

Via Castel di Decima 371

Com Stampa (info e contatti: 3486535908)

GLI AGRICOLTORI ARRIVATI CON I TRATTORI SONO ANCORA A ROMA E NON SI MUOVERANNO FINO A CHE NON AVRANNO RAGGIUNTIO RISULTATI

IL GOVERNIO HA ANNUNCIATO PROVVEDIMENTI ENTRO DIECI GIORNI SULLA CRISI AGRICOLA

VEDREMO COSA C’E’ E SE C’E’ QUALCOSA. INTANTO STIAMO CONVOCANDO LA NUOVA MANIFESTAZIONE

LUNEDI PROSSIMO PRESIDI A ROMA

Mentre lo scorso 17 Novembre era in corso la bella, partecipata e combattiva manifestazione degli agricoltori a Roma indetta da una serie di realtà spontanee e di base e da Altragricoltura, il Governo, incontrava alcuni degli assessori meridionali che hanno dichiarato, sulla spinta delle mobilitazioni degli agricoltori, lo stato di crisi socioeconomico della propria agricoltura regionale. In quell’incontro è stato annunciata l’intenzione del Governo di adottare entro dieci giorni un provvedimento che dovrebbe assumere in parte le istanze contenute nelle dichiarazione dello stato di crisi.

Gli agricoltori arrivati a Roma in marcia aprendo la strada alla manifestazione di lunedì scorso, hanno deciso in assemblea di rimanere a Roma con i loro trattori, trasformando il presidio che era situato all’EUR in un Campo Base permanente per il tempo necessario a verificare la realizzazione dei provvedimenti. Per gli agricoltori venuti da diverse regioni italiane con il grande sacrificio di percorrere oltre 1200 Km a 30 all’ora in 4 giorni, dormendo all’addiaccio, una cosa è chiara: non andranno via senza risultati.

In questi giorni stanno rafforzando il presidio con trattori provenienti da altre regioni e da altre zone e stanno conducendo iniziative ed incontri cui partecipano delegazioni di agricoltori del Campobase. Il Campobase, così, diventa il riferimento operativo per tutti coloro che stanno tenendo mobilitazioni rivendicando gli obiettivi della piattaforma unitaria di crisi a base dell’iniziativa del 17 Novembre scorso. L’obiettivo è di allargare e rafforzare le iniziative territoriali e di tenere entro i primi giorni di Dicembre una nuova manifestazione perché sia chiaro che sulla finanziaria di quest’anno devono esserci misure capaci di tamponare la crisi mortale che colpisce le aziende agrozootecniche italiane e che va garantito il primo obiettivo delle mobilitazioni in corso in diverse aree e regioni del Paese: SALVARE LE AZIENDE AGROZOOTECNICHE SENZA SE E SENZA MA!.

Mentre si estendono e proseguono le azioni e le mobilitazioni sul territorio e si preparano nella prossima settimana altre mobilitazioni in diverse aree di crisi, al Campo Base di Roma continuano le iniziative e gli incontri che investono la città ed i territori rurali.

Lunedì prossimo terremo, in particolare, una giornata dedicata a chiedere che i mezzi di informazione raccontino fino in fondo quanto sta accadendo nei territori rurali italiani

Roma, giornata rivolta alla stampa: “RACCONTATE LA VERITA’ SULLA CRISI NELLE CAMPAGNE ITALIANE; LA SOFFERENZA NON PUO’ ESSERE OSCURATA”

Ore 11-13 Presidio degli agricoltori in Viale Aventino presso la sede di Mediaset

Ore 15-20 Presidio degli agricoltori ed Assemblea presso la sede RAI di Viale Mazzini

La stampa ed i cittadini sono invitati



Domenica 22 Novembre,2009 Ore: 17:38
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Economia

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info