- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (298) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org L'appello del Consiglio delle chiese cristiane di Parma a favore di una moschea,di Agenzia NEV del 29/01/2014

Diritti
L'appello del Consiglio delle chiese cristiane di Parma a favore di una moschea

di Agenzia NEV del 29/01/2014

Roma (NEV), 29 gennaio 2014 - Un appello a favore di un luogo di culto dignitoso per i musulmani di Parma: lo ha lanciato ieri, nel corso di una conferenza stampa, il Consiglio delle chiese cristiane di Parma (CCCPR). Indirizzato alle forze politiche, alle istituzioni locali e già inviato al sindaco Federico Pizzarotti, l'appello sottoscritto dai rappresentanti delle chiese metodista, avventista, cattolica, ortodosso greca e rumena, chiede che a tutti venga garantito il diritto costituzionale alla professione del culto in spazi adeguati e dignitosi, consentendo così il pluralismo religioso proprio di una democrazia. Citando la giurisprudenza e la legislazione in vigore, ricorda inoltre come sia compito delle istituzioni "dare risposte adeguate e civili alle esigenze che fanno parte della dimensione ordinaria della vita religiosa". Da diversi anni il Centro islamico della città è ubicato in un capannone nella zona artigianale di via Campanini. Già nel 2012 lo stesso CCCPR aveva sollecitato il sindaco affinché si facesse promotore di un'azione tesa a risolvere "questa inaccettabile azione di intolleranza" nei confronti dei credenti musulmani, che pure hanno il diritto di "sentirsi cittadini a pieno titolo", nonché a un "percorso di integrazione sociale e di dialogo con altre fedi". Dopo un anno e mezzo, non essendo giunta nessuna risposta scritta dal Comune, il CCCPR, di cui fa parte la pastora metodista Mirella Manocchio, ribadendo la sua vicinanza alla comunità islamica, è tornato a chiedere una rapida soluzione affinché a tutti sia garantito l'esercizio di questo diritto fondamentale dalle tante sfaccettature, che è la libertà religiosa.
NEV - Notizie Evangeliche, Servizio stampa della Federazione delle chiese evangeliche in Italia - via Firenze 38, 00184 Roma, Italia tel. 064825120/06483768, fax 064828728, e-mail: nev@fcei.it, sito web: http://www.fcei.it .


Giovedì 30 Gennaio,2014 Ore: 06:24
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Dialogo cristiano-islamico

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info