- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (4205) - Visite oggi : (3)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org DIRITTO DI CULTO E BUONA CITTADINANZA: NESSUNA MOSCHEA È ILLEGALE!,di <em>Comitato promotore nazionale della giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico</em>

Appello per la diciassettesima giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico del 27 ottobre 2018
DIRITTO DI CULTO E BUONA CITTADINANZA: NESSUNA MOSCHEA È ILLEGALE!

I luoghi di culto sono centri di convivenza ed avvicinano i cuori!


di Comitato promotore nazionale della giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico

Per aderire all'appello vai in fondo alla pagina
Leggi le adesioni

La nostra società è percorsa da una sempre più feroce islamofobia. È un razzismo su base religiosa che non è nuovo nella storia dell’umanità e che, per come si realizza e per le parole d’ordine di cui si connota, assomiglia a quell’antisemitismo che ha caratterizzato la prima metà del secolo scorso e che ha avuto conseguenze disastrose e mostruose per tutta l’umanità.
Ma vi è anche oramai un razzismo diffuso che colpisce migranti di pelle nera che a decine sono stati barbaramente uccisi, ultimo il giovane maliano Soumaila Sacko .
Nel programma del nuovo governo c’è la dichiarata volontà di chiudere tutti i luoghi di culto islamici che vengono bollati come “irregolari”. Si vuole nascondere l’islamofobia dietro il pretesto della violazione di norme urbanistiche confuse o inesistenti, giungendo a chiudere luoghi di culto funzionanti da oltre vent’anni, che sono diventati punto di incontro e di integrazione per migliaia di immigrati e di dialogo costruttivo con le comunità locali di altre religioni. Luoghi di culto poi riaperti, grazie ai ricorsi al TAR, come a Roma, e che ora sono sotto la spada di Damocle di una nuova normativa che si vorrebbe emanare a livello nazionale, sulla scia delle norme approvate in regioni come la Lombardia, già giudicate incostituzionali.
Si continua a soffiare sul fuoco e a sostenere la folle dottrina dello “scontro di civiltà”, sostenendo l’equazione islam uguale a terrorismo, equazione più volte rifiutata in modo deciso dallo stesso Papa Francesco, che ha più volte sostenuto anche la “follia della guerra” che è sempre figlia del “dio denaro”.
Vogliamo quindi riaffermare che NESSUNA MOSCHEA È ILLEGALE, perché l’esercizio della libertà religiosa garantita dalla nostra Costituzione non può essere subordinata a norme urbanistiche, né può essere soggetta a “referendum” popolari che approvino o meno la costruzione di nuovi luoghi di culto, perché la libertà religiosa è un diritto inviolabile di ogni essere umano riconosciuto a livello internazionale con apposite dichiarazioni universali dell’ONU che il nostro paese ha recepito nel proprio ordinamento.
Invitiamo quindi tutti i cittadini, tutti i sinceri amici del dialogo e tutte le istituzioni dello Stato ad ogni livello a garantire la libertà religiosa sancita nella nostra Costituzione. Facciamo si che il 27 ottobre prossimo sia un momento di festa e di incontro in ogni luogo di culto islamico esistente nel nostro paese perché NESSUNA MOSCHEA È ILLEGALE, come non lo è alcun altro luogo di culto.
Se si colpisce il diritto di una sola religione, tutte le religioni sono a rischio.
I luoghi di culto sono centri di convivenza ed avvicinano i cuori!
Roma, 6/6/2018
Comitato promotore nazionale della giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico
Prime adesioni
Adista ,Roma, http://www.adista.it/
Olivier Turquet, coordinamento redazionale Pressenza Italia, www.pressenza
Gigi Garelli, Cuneo
Farid Adly, direttore dell'agenzia-stampa "Anbamed. Notizie dal Mediterraneo"
Adel Jabbar, sociologo
Agnese Ginocchio, cantautrice per la Pace e la Nonviolenza
Amina Salina, comunità islamica Roma
Hamza Piccardo, Costituente Islamica
Laura Caffagnini, giornalista Parma
Pierpaolo Loi, Comunità La Collina Serdiana(CA)
Maria Luisa Cavallari, Bologna
Marco Bontempi, coordinatore del Dialogo Ebraico Cristiano Islamico di Firenze
Mosaico di pace,  Bisceglie (BT), www.mosaicodipace.it
Peppe Sini,  anche a nome del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo e della redazione de "La nonviolenza e' in cammino", Leggi Adesione alla diciassettesima giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico
Mosaico di Pace, rivista di Pax Christi Italia, Bari, https://www.mosaicodipace.it/
... ... ...




Lunedì 11 Giugno,2018 Ore: 10:13
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Dialogo cristiano-islamico

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info