- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (292) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Si apre domani a Roma il Sinodo della Chiesa evangelica luterana in Italia,di Agenzia NEV del 12/05/2011

Luterani.
Si apre domani a Roma il Sinodo della Chiesa evangelica luterana in Italia

di Agenzia NEV del 12/05/2011

Attesa una mozione sinodale sulle benedizioni di “unioni di vita”


Roma (NEV), 11 maggio 2011 – Si apre domani a Roma, e si protrarrà fino al 15 maggio, il Sinodo della chiesa evangelica luterana in Italia (CELI). Come ogni anno una cinquantina di pastori e delegati delle chiese locali si ritroveranno per valutare il lavoro svolto dal Concistoro (l'organo esecutivo della CELI) negli ultimi 12 mesi, indicare le priorità del lavoro futuro e dibattere i temi più rilevanti della testimonianza della chiesa in Italia.

Tra i temi all'ordine del giorno ampio spazio verrà dato alla benedizione delle “unioni di vita”, cioè a quelle forme di convivenza diverse dalla famiglia tradizionale, comprese le unioni omosessuali, argomento su cui la CELI riflette da tempo. Infatti il Sinodo dell'anno scorso aveva istituito una Commissione ad hoc con il compito di "studiare la possibilità di offrire, a persone che vivono la loro unione in maniera responsabile, la benedizione di Dio quale affermazione non etica bensì pastorale-religiosa", come si legge in una nota diffusa dalla CELI lo scorso 9 maggio. Un processo il cui avvio "è stato determinato dall’esperienza pastorale che porta quotidianamente a contatto con diverse e nuove forme di convivenza, generando la necessità di accompagnare persone che cercano supporto nel vivere la loro particolare situazione in Italia".

Un percorso, quello intrapreso dalla CELI, "non affatto facile" come dice il decano della CELI Holger Milkau, che così prosegue: "Abbiamo deciso di affrontarlo con serenità e coraggio, cercando di conciliare gli aspetti pastorali e umani, e provando a non incorrere in ingiuste forme di pregiudizio o esclusione. Perché al centro della convinzione evangelica del luteranesimo vi è l’ascolto della parola giustificante di Dio e il reciproco riconoscimento di chi vive percorsi di vita diversi". La mattina di venerdì sarà dedicata a dei gruppi di lavoro sulla benedizione, uno dei quali si concentrerà sulle forme liturgiche di benedizione. Al termine della discussione è attesa la votazione di una mozione.

L'altro momento rilevante del Sinodo 2011 sarà relativo alla costituzione di un corpo pastorale integralmente interno alla CELI. Al momento, infatti, la quasi totalità dei pastori e delle pastore alla guida delle comunità luterane in Italia proviene dalla Germania, inviati dalla Chiesa evangelica in Germania (EKD) con mandati a tempo determinato. La formazione di pastori e pastore “italiani” con incarichi a tempo indeterminato garantirebbe una maggiore continuità all'azione pastorale, spiega la nota della CELI. A condurre i lavori sinodali presso Villa Aurelia in via Leone XIII 459, saranno Christiane Groeben e Caroline von Hohenbühel, rispettivamente presidente e vice presidente del Sinodo. Tra gli altri momenti rilevanti, una serata dedicata al nuovo innario bilingue pubblicato dalla CELI, il primo di questo genere, per sottolineare la caratteristica di chiesa che accoglie due culture, quella tedesca e quella italiana.

Tra gli ospiti sarà presente il pastore Thomas Wipf, presidente della Comunione di chiese protestanti in Europa (CPCE) e rappresentante della Federazione delle chiese evangeliche svizzere (FCES), con la quale la CELI ha una collaborazione riguardo alla Comunità cristiana protestante di Milano. Wipf parlerà della prossima Assemblea della CPCE che si terrà nel 2012 a Firenze.

La CELI è membro fondatore della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI). I suoi rapporti con lo Stato italiano sono regolati dalla legge n. 520 del 29/11/1995 (Intesa secondo l’art. 8 della Costituzione). Attualmente, la CELI conta circa 7000 membri, in una ventina di comunità e gruppi. Per approfondimenti clicca su www.chiesaluterana.it. (mil)



Sabato 14 Maggio,2011 Ore: 20:10
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Chiese locali

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info