- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (433) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org A caccia di ISON,di Michele Zarrella

A caccia di ISON

Al mattino prima dell’alba


di Michele Zarrella

La cometa ISON raggiungerà il perielio il 28 novembre alle ore 19.30.

ISON è l’acronimo di International Scientific Optical Network la rete che unisce 23 osservatori in 10 paesi del mondo.

Gli scienziati e gli astronomi che stanno monitorando ISON dicono  che è composta principalmente da acqua, anidride carbonica e minerali ghiacciati. Arriva dalla Nube di Oort, la nube di comete che si trova nella regione più estrema e più fredda del Sistema solare. Quindi è partita dal luogo in assoluto più freddo del sistema solare e passerà vicinissima a quello in assoluto più caldo. Cosa succederà quando passerà a circa 2 milioni di km dal Sole è difficile prevederlo, anche perché è la prima del suo genere: cioè che proviene dalla Nube di Oort. Non è una cometa periodica (75 anni) come quella di Halley.

Finora ISON ha viaggiato nella costellazione del Leone a nord-est della sua stella più luminosa Regolo ed è stata visibile con strumentazione dal sorgere del Leone (ore 02.30) a prima del sorgere del Sole (06.44). Col trascorrere dei giorni, ISON si è spostata verso la costellazione della Vergine, abbassandosi sull’orizzonte. Da oggi, 7 novembre ISON si troverà nella costellazione della Vergine che inizia a sorgere intorno alle 03.00.  Ancora una settimana e dovrebbe (il condizionale è d’obbligo quando si parla di comete) essere visibile ad occhio nudo. Il 17-18 novembre si avrà un incontro ravvicinato con Spica, la stella più luminosa della Vergine. Alcuni giorni prima del perielio e alcuni dopo per la sua troppa vicinanza al Sole sarà occultata dalla luce solare.

Infine se resisterà alle pazzesche temperature (migliaia di gradi) del vento solare ci aspetterà uno spettacolo eccezionale e praticamente unico per la vita di un uomo. Una coda lunga e brillante di tanti colori con prevalenza del verde per tutto il periodo natalizio.

Buona visione

Gesualdo, 07 novembre 2013

Michele Zarrella

Per contatti

zarmic@gmail.com

sito web:http://digilander.libero.it/prolocogesualdo/indice.html

 

Torna alla sezione Astronomia

 

Vai alla sezione Ambiente

Altre notizie su ISON:

http://www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/astronomia/Comete_1382476668.htm



Giovedì 07 Novembre,2013 Ore: 12:58
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Astronomia

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info