- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (1)
Visite totali: (381) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Gnocca.it,Bruno Gambardella

Gnocca.it

Bruno Gambardella

Se durante questi giorni di vacanze natalizie avete qualche minuto di tempo in più e volete regalarvi qualche emozione forte la rete vi offre tante occasioni per trasgressioni più o meno virtuali.

Il glorioso quotidiano genovese Secolo XIX aiuta le ricerche effettuate da una certa categoria di “consumatori” e informa che esiste un portale, gnoccaforum.com,  che offre una compilazione scrupolosissima e sempre aggiornata per orientarsi nel vasto mondo delle lucciole (o escort, come si dice oggi). Una guida ragionata dell’offerta di amore mercenario disponibile sul mercato italiano (articolato regione per regione) e non solo. Come Wikipedia, questa enciclopedia del sesso si affida ai contributi degli utenti e, grazie all’ausilio delle nuove tecnologie, fornisce addirittura le mappe per localizzare più facilmente le professioniste disponibili. Il giornale ligure sottolinea che un certo Bacco, esperto di informatica e di lucciole, ha segnalato ben 108 nominativi ben distribuiti tra i vicoli del porto e le colline delle zone bene. Moltissime segnalazioni per Milano e provincia e per le grandi città, poche per i piccoli centri. Interessante l’offerta estiva in Sardegna e nelle altre località di villeggiatura. Nella regione dalla quale scriviamo, la Campania, le offerte sono concentrate a Napoli e a Salerno.

Il viaggio all’interno del sito è un’esperienza che stupisce per l’accuratezza delle informazioni contenute. Avete presente le rinomate guide per alberghi e ristoranti? Il metodo è lo stesso, solo che le stelle non sono assegnate per il frigo bar in camera o per la qualità dei risotti, ma per ben altre caratteristiche. Abbiamo spulciato la scheda di Angela, una cittadina dell’Europa dell’est che lavora in un paese vesuviano: “Polacca, alta 1.70, piuttosto magra ma con seno terza misura abbondante, capelli biondi lunghi sulle spalle. Educata, chiacchierona, offre prestazioni di alta qualità”. Vi risparmiamo l’indicazione delle “specialità della casa”…

Come in ogni sito che si rispetti sono presenti anche il forum, la bacheca, gli spazi di approfondimento. Questioni legali e informazioni sulle malattie trasmissibili sessualmente sono alternate a chiacchiere da bar. Molto utili per gli utenti del sito le sezioni dedicate allo smascheramento della pubblicità ingannevole, sotto la voce ”fake”: consultando le schede redatte da chi ha vissuto un’esperienza deludente con ragazze che si spacciano per autentiche bellezze vantando attributi estetici immaginari si possono evitare fregature. Un servizio che ricorda quello fornito dalle associazioni dei consumatori sui frigoriferi migliori per rapporto qualità-prezzo…  Non mancano le informazioni necessarie a soddisfare le esigenze più diverse: qui le orge, lì gli “shemales” o transessuali, gli eventi tipo fiere e casting. Curiosa, infine, l’indicazione sulle “pornostar escorteggianti”.

Squallido mercato delle vacche? Sì. Ordinaria depravazione? Forse... Qualcosa di nuovo sotto il sole italico? Non ci sorprende nemmeno questa premura da ragionieri del piacere, l’annotare, il recensire, il registrare, il trasmettere: Don Giovanni, il mito più disperato dell’epoca moderna, teneva un catalogo altrettanto dettagliato, seppur redatto con più spensieratezza…

Come ben sanno i nostri lettori il moralismo non fa parte del nostro modus pensandi.  Siamo d’accordo con quelli che da anni propongono di regolarizzare “il mestiere più antico del mondo” offrendo garanzie previdenziali alle prostitute in cambio del pagamento delle tasse. Sbaglierebbe chi si scandalizzasse per l’esistenza un sito del genere: da sempre i quotidiani ospitano annunci a pagamento che pubblicizzano le attività di presunte accompagnatrici e massaggiatrici e, al di là di qualche sporadica critica, nessuno ha mai pensato di chiudere o censurare legalmente quei giornali. Non sappiamo se l’esistenza di certi “servizi al consumatore” sia un segno dei tempi, un’eredità del berlusconismo e della sua idea di donna in carriera usa e getta. Una cosa è certa: è tutto molto, molto triste…

 



Domenica 25 Dicembre,2011 Ore: 09:18
 
 
Commenti

Gli ultimi messaggi sono posti alla fine

Autore Città Giorno Ora
Giovanni Sarubbi Monteforte Irpino 25/12/2011 19.12
Titolo:Una precisazione
Caro Bruno,
niente da dire sul tuo articolo e soprattutto sulle tue conclusioni. Si tratta di una cosa "molto, molto triste…" e, per quel che mi riguarda, anche molto disgustosa.
Per chiarezza rispetto ai lettori del nostro sito, mi corre l'obbligo di precisare che come redazione non abbiamo mai discusso del tema della cosiddetta "legalizzazione della prostituzione", di cui tu parli, e che quindi ciò che tu scrivi è una tua posizione personale non necessariamente condivisa da tutta la redazione, a cominciare da me che considero la prostituzione una cosa aberrante e lesiva della dignità della donna. Nella redazione fra l'altro ci sono quasi la metà di donne ed è sicuramente interessante discutere della questione che tu poni.
Giovanni Sarubbi - direttore www.ildialogo.org

Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (1) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Sparta e Atene

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info