- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (277) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org Verso il Consorzio dei Servizi Sociali A4,di Giuseppe P. Fazio

Verso il Consorzio dei Servizi Sociali A4

Al via la ratifica dello Statuto in tutti i Consigli Comunali


di Giuseppe P. Fazio

Roccabascerana - Con la ratifica dello statuto nello scorso consiglio comunale - nel corso del quale non è mancato il ricordo delle vittime del terremoto del 1980 e a cui è stato dedicato un minuto di silenzio - il comune di Roccabascerana si è collocato tra i primi Comuni del neo Ambito A4 ad avere completato la procedura per la costituzione del Consorzio per i Servizi Sociali d’Ambito.

Con i suoi quindici comuni, il nuovo Piano Sociale di Zona, nato dall’accorpamento dei vecchi ambiti A4 ed A8, comprende oggi i comuni di Altavilla Irpina, Capriglia irpina, Cervinara, Chianche, Grottolella, Montefredane, Petruro Irpino, Pietrastornina, Prata di Principato Ultra, Pratola Serra, Roccabascerana, Rotondi, San Martino Valle Caudina, Torrioni e Tufo, si avvia a divenire uno dei punti di riferimento per le politiche sociali territoriali per una popolazione oscillante intorno ai quarantamila abitanti.

La bozza di statuto, presentata dal Sindaco di Roccabascerana Vincenzo Testa lo scorso 19 novembre, nel corso di un’infuocata Assemblea dei Sindaci dei comuni afferenti il nuovo PSZ A4, presso il Municipio del Comune di Cervinara, era stata approvata da tutti i sindaci e/o delegati, con la sola eccezione di Capriglia Irpinia e Chianche - che si erano astenuti - ed al Comune di Torrioni che si era assentato al momento del voto.

Tra i punti cardine dello statuto “Testa”, l’introduzione del voto “ponderato” nella determinazione delle quote consortili - un “espediente” questo, trovato dal Sindaco di Roccabascerana, per riequilibrare le notevoli differenze in termini di numero di abitanti tra comuni più grandi come Altavilla Irpina, San Martino V. C. e Cervinara, quest’ultimo con una popolazione di oltre i diecimila abitanti, e quelli più piccoli come ad esempio Petruro, con poco meno di quattrocento abitanti - e la definizione di quattro sub-ambiti di circa diecimila abitanti cadauno per la scelta dei consiglieri in seno al Consiglio di Amministrazione.

Convocati intanto per i prossimi giorni, prima della convocazione dei Sindaci davanti al Notaio per la firma definitiva, tutti consigli comunali per la ratifica dello statuto.



30 novembre 2009
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Notizie dall'Irpinia

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info