- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (300) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org I Guerra Mondiale. La voce delle Chiese ai cento anni dall'inizio del conflitto,di Agenzia NEV del 18/06/2014

I Guerra Mondiale. La voce delle Chiese ai cento anni dall'inizio del conflitto

di Agenzia NEV del 18/06/2014

Liturgie, preghiere, dichiarazioni, campi giovanili internazionali per costruire la pace


Roma (NEV), 18 giugno 2014 - "Commemorare la Prima guerra mondiale in quanto metodisti è l'occasione di ricordare e riaffermare la nostra identità primaria di membra della chiesa di Cristo, una, santa e universale; una chiamata a essere ospitali con gli stranieri in mezzo a noi, a ricercare soluzioni non violente ai conflitti odierni e a celebrare con riconoscenza i nostri legami particolari che oltrepassano i confini delle nazioni, delle culture e delle lingue", così recita il comunicato stampa del Consiglio metodista europeo (EMC), firmata dai due copresidenti Donald Ker e Patrick Streiff. "Viviamo dunque secondo la nostra identità primaria in quanto seguaci di Cristo; il principe della pace!", esorta in conclusione il comunicato.
Quella dell’EMC è una tra le voci delle chiese protestanti europee che in occasione del Centenario dello scoppio del primo conflitto mondiale si sono fatte sentire. Una grande quantità di liturgie, preghiere, sermoni, inni, ricostruzioni storiche sono oggi a disposizione su siti internet e pubblicazioni ecclesiastiche.
"In quanto organizzazione europea la Comunità di chiese protestanti in Europa (CCPE) si sente spinta a ricordare gli eventi della Prima guerra mondiale, perché quella guerra ebbe un'influenza cruciale sugli sviluppi successivi del nostro continente" dichiara sul proprio sito la CCPE. "Perciò - prosegue - la CCPE ritiene prioritario il lavoro per un pace sostenibile e la riconciliazione, con l'obiettivo di trovare le modalità affinché gli europei vivano insieme in pace".
La Chiesa evangelica in Germania (EKD), accanto a un archivio di materiali ben fornito (http://www.ekd.de/themen/material/erster_weltkrieg/index.html), sosterrà due campi giovanili internazionali sul tema, nel Baden, dal 21 luglio al 4 agosto. Una scelta particolarmente significativa perché il “campo giovanile” è una forma aggregativa nata proprio dopo la I Guerra mondiale per favorire l’incontro di giovani di nazioni diverse. Nei due incontri verranno affrontati i temi della guerra, della libertà e del conflitto, a partire dagli eventi della Prima guerra mondiale, per essere poi attualizzati nella situazione odierna. Il lavoro teatrale che ne risulterà verrà proposto durante un culto che, a inizio agosto, farà parte degli eventi commemorativi internazionali ad Armand/Hartamannsweiler Kopf (Alsazia), teatro della celebre battaglia.
NEV - Notizie Evangeliche, Servizio stampa della Federazione delle chiese evangeliche in Italia - via Firenze 38, 00184 Roma, Italia tel. 064825120/06483768, fax 064828728, e-mail: nev@fcei.it, sito web: http://www.fcei.it .


Sabato 21 Giugno,2014 Ore: 18:06
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Notizie Ecumeniche

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info