- Scrivi commento -- Leggi commenti ce ne sono (0)
Visite totali: (225) - Visite oggi : (1)
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori Sostienici!
ISSN 2420-997X

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito

www.ildialogo.org TELEGRAFO,di Agenzia NEV del 14/11/2012

TELEGRAFO

di Agenzia NEV del 14/11/2012

(NEV) – Lo scorso 9 novembre il Consiglio dei ministri ha approvato il riconoscimento della personalità giuridica, con relativa approvazione degli statuti di due enti religiosi: la Chiesa evangelica internazionale e la Diocesi copto-ortodossa di San Giorgio, entrambe con sede a Roma. La Chiesa evangelica internazionale si è costituita in Italia nel 1964 dalla statunitense International Evangelical Church and Mission Association, ed è membro della Commissione delle chiese evangeliche per i rapporti con lo Stato (CCERS), il più ampio e rappresentativo tavolo evangelico sulle questioni della libertà religiosa e della laicità, presieduto dal presidente della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI).

(NEV) - La miglior risposta ai fatti di Pontedera (PI) è l’immediata approvazione della legge sull'acquisizione della cittadinanza italiana, depositata in Parlamento dai promotori della campagna “L'Italia sono anch'io”. E' quanto ha affermato Graziano Delrio, sindaco di Reggio Emilia e coordinatore de “L'Italia sono anch'io”, riferendosi all'irruzione di militanti di Forza Nuova in un teatro della cittadina toscana dove era in corso una cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria a 603 bambini nati in Italia da genitori stranieri. Un atto simbolico del Comune, volto a sensibilizzare la popolazione sul fatto che i bambini nati in Italia da genitori regolari non hanno automaticamente la cittadinanza italiana. “Manifestare in forma violenta la propria chiusura di fronte ad una società che cambia, e farlo coinvolgendo i bambini, è semplicemente vergognoso”, ha affermato Delrio che ha ribadito: “Una nuova legge sulla cittadinanza è il modo giusto per togliere qualsiasi alibi a chi ritiene, riesumando metodi di chiaro stampo squadrista, di poter fermare il cambiamento’’. Fra gli enti promotori della campagna nazionale per la cittadinanza “L'Italia sono anch'io” figura la Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI).

(NEV) - La chiesa battista di Mottola (TA) ha aderito alla Settimana europea per la riduzione dei rifiuti (SERR), la manifestazione che, dal 17 al 25 novembre, invita associazioni, scuole e altri enti a organizzare iniziative sul riuso degli oggetti. In particolare, domenica 18 i battisti di Mottola organizzeranno al mattino un culto incentrato sull'argomento, mentre nel pomeriggio, la scuola domenicale promuoverà un forum aperto alle famiglie con un laboratorio sul riuso degli oggetti. Due iniziative, dicono gli organizzatori, “per verificare con le proprie mani, la possibilità di reinventarsi un futuro sostenibile e felice, aperto a creature attente a ben amministrare il Creato che è stato loro affidato”.

(NEV) – Con il titolo “Die Welt war meine Gemeinde. Un teologo per l’Europa, tra ecumenismo e federalismo", si terrà a Torino il 15 e il 16 novembre prossimi (vedi appuntamenti) un convegno dedicato al pastore olandese Willem A. Visser’t Hooft (1900-1985), primo segretario generale del Consiglio ecumenico delle chiese (CEC). Organizzato dal Centro studi sul federalismo e dalla Società di studi valdesi, il convegno vuole evidenziare il rapporto tra movimento ecumenico e pensiero federalista europeo, a partire dagli anni ‘30 del secolo scorso fino al secondo dopoguerra. Una convergenza di intenti, esemplificata dal pensiero e dalla vita del teologo olandese, egualmente impegnato nella nascita del CEC nel 1948, quale strumento di dialogo e riavvicinamento delle diverse confessioni cristiane, e nella formulazione del sogno federalista di una futura unità politica dell’Europa. Tra gli oratori, Debora Spini, Paolo Ricca, Mario Miegge, Franco Giampiccoli, Corrado Malandrino. Per il programma completo: www.csfederalismo.it.

(NEV) - Si è tenuta dal 5 al 9 novembre 2012 a Beregszász/Berehove in Transcarpazia (Ucraina), l’assemblea annuale dell’Anno Diaconale Ecumenico (EDYN), la rete che raggruppa 15 organizzazioni sociali e di volontariato internazionale di lungo periodo, in Europa e negli Stati Uniti. Nell’incontro i delegati hanno fatto il punto sui programmi di scambio di volontari e si sono confrontati sulle differenze negli approcci a questioni eticamente sensibili come, ad esempio, l’omosessualità dei volontari. Due nuove organizzazioni sono entrate a far parte della rete: la Diaconia austriaca e l’associazione Living Hope di Odessa (Ucraina). La rete ha anche stipulato un accordo di collaborazione con la Diaconia lettone. Dall'Italia erano presenti, in rappresentanza della CSD-Diaconia valdese, Andrea Panero Geymet e Massimo Gnone; quest'ultimo è anche segretario del comitato esecutivo di EDYN (www.edyn.org).

(NEV) - “Laicità e critica dell’economia”: questo il tema della V edizione del Festival Mediterraneo della Laicità di Pescara. Organizzato dall’Associazione culturale “Itinerari Laici” quest'anno si svolgerà il 17 e 18 novembre presso l’Aurum. In programma tavole rotonde, dibattiti ed eventi collaterali. Saranno coinvolti per questa quinta edizione rappresentanti del mondo della cultura, dell’economia e del volontariato, del terzo settore e della cooperazione internazionale, nonché protagonisti di iniziative ed esperienze del consumo critico e innovativo. L'iniziativa verrà presentata alla stampa domani, 15 novembre, alle ore 11 presso il Comune di Pescara nella Sala della Giunta. Il Festival ha il coordinamento scientifico del filosofo Giacomo Marramao. Nel comitato organizzativo figura la metodista Greetje van der Veer, responsabile della comunità di Pescara.

(NEV) - Le autorità berlinesi hanno proibito la distribuzione gratuita della Bibbia nelle scuole della capitale tedesca. Il Dipartimento per l'istruzione del Senato di Berlino, riferendosi a un regolamento amministrativo del 2011 che vieta in edifici di proprietà statale “la pubblicità di carattere ideologico, religioso o politico”, ha chiesto all'organizzazione “Gideons International”, nata con l'intento di distribuire gratuitamente Bibbie tascabili in alberghi, ospedali e scuole, di sospendere la distribuzione negli istituti scolastici. Il presidente dei “Gedeoni” tedeschi ha risposto al Dipartimento, sottolineando che le Scritture non contengono alcuna pubblicità per chiese, club o per la stessa associazione che le distribuisce”, chiedendo di riconsiderare la decisione. La distribuzione di Bibbie nelle scuole da parte di “Gideons International” era iniziata nel 2004 con l'approvazione dello stesso Dipartimento che oggi la vieta.

(NEV/WCC) - “Dio della vita, accompagnaci nel viaggio verso la vita con dignità, giustizia e pace”. Questa invocazione è stata il tema dell'incontro sui lavoratori migranti organizzato dal 5 al 10 novembre scorsi a Manila (Filippine) dalla Rete ecumenica globale sulle migrazioni (GEM) del Consiglio ecumenico delle chiese (CEC). “L'immigrazione forzata crea profughi, diminuisce l'autostima e la dignità delle persone e pregiudica la vita familiare”, ha dichiarato Sharon Rose Joy Ruiz-Duremdes, già segretario generale del Consiglio nazionale delle chiese delle Filippine, aggiungendo: “solo una chiesa che abbia raggiunto un alto grado di depravazione può ignorare queste realtà”. Durante la conferenza è stato stilato il documento “L'altro è il mio prossimo: una risposta ecumenica alle migrazioni”, che la GEM presenterà all'Assemblea generale del CEC di Busan 2013.

(NEV) - Nonostante la sua importanza nell'Antico Testamento e nel canone biblico, il libro di Giosuè è diventato problematico per molti credenti a causa del tema della violenza, in particolare per l'idea della soppressione di tutti gli abitanti di Canaan nella conquista della Terra promessa. Al fine di comprendere meglio questo scritto veterotestamentario, Jerôme F.D. Creach, nel suo commentario “Giosuè” (ed. Claudiana, pagg. 194, euro 20), propone una lettura accurata del libro nel suo contesto storico-sociale: per evitare interpretazioni e ripulse infondate, il primo passo è non trasferire in un libro antico idee contemporanee della violenza, giudicandolo in base ai suoi principi interni e superando la stessa necessità di ricorrere all’insegnamento di Gesù per trovarvi significato. Claudiana, via S. Pio V 15, 10125 Torino; www.claudiana.it.



Sabato 17 Novembre,2012 Ore: 16:23
 
 
Ti piace l'articolo? Allora Sostienici!
Questo giornale non ha scopo di lucro, si basa sul lavoro volontario e si sostiene con i contributi dei lettori

Print Friendly and PDFPrintPrint Friendly and PDFPDF -- Segnala amico -- Salva sul tuo PC
Scrivi commento -- Leggi commenti (0) -- Condividi sul tuo sito
Segnala su: Digg - Facebook - StumbleUpon - del.icio.us - Reddit - Google
Tweet
Indice completo articoli sezione:
Notizie Ecumeniche

Canali social "il dialogo"
Youtube
- WhatsAppTelegram
- Facebook - Sociale network - Twitter
Mappa Sito


Ove non diversamente specificato, i materiali contenuti in questo sito sono liberamente riproducibili per uso personale, con l’obbligo di citare la fonte (www.ildialogo.org), non stravolgerne il significato e non utilizzarli a scopo di lucro.
Gli abusi saranno perseguiti a norma di legge.
Per tutte le NOTE LEGALI clicca qui
Questo sito fa uso dei cookie soltanto
per facilitare la navigazione.
Vedi
Info