Lettera
"ATTACCO" ALLA SVIZZERA ...

di Maurizio Sbrana

In tutta Europa i Governi continuano a far finta di 'non sapere' in quale modo arrestare la crisi che ci sta portando tutti nel baratro.

Penso che addirittura essi non riescano a credere nella possibilità dello scoppio di una generale ribellione delle società europee; e così proseguono nelle loro inadatte misure economiche, nel tentativo - ormai chiaramente impossibile - di arginare la crisi.  Questa è ormai 'matematicamente' inarrestabile: è come un incendio incontrollabile che dalle montagne arriverà al mare, senza che nessuno riesca a fermarlo.
Perchè dico 'matematicamente' ?

- perchè chi detiene ricchezze finanziarie le ha già trasferite (o lo sta facendo in questi mesi) nei soliti paradisi fiscali, Svizzera in primis: ad esempio i depositi bancari in Grecia sono calati negli ultimi
  2 anni da 240 a meno di 160 miliardi di euro di oggi...;
- perchè la speculazione internazionale, conoscendo perfettamente i numeri in questione, gioca a 'fare il suo corso'...;
- perchè la paura del debito degli Stati, porta questi a varare misure 'recessive', che contribuiranno inevitabilmente a peggiorare la situazione...

COSA fare allora, da parte dei Governi Europei?
-------------------------------------------------------

* prendere finalmente atto della situazione, senza infingimenti (se non ora quando?);
* comprendere che la 'corda' non può essere tesa oltre una certa misura! Decine di milioni di disoccupati non possono essere mantenuti all'infinito da nessun sistema economico, senza, tra l'altro,
  trovare il modo di impegnarli socialmente per la loro dignità di uomini!;
* rivoluzionare i propri sistemi fiscali, abbattendo la tassazione alle fasce meno abbienti, richiedendo  una maggior condivisione di solidarietà alle fasce più ricche della popolazione europea (si sa,
  dalle statistiche, che globalmente in Europa le risorse esistono...,ma molto concentrate percentualmente: ad esempio, è ormai noto a tutti che in Italia il 10% della popolazione ha quasi il 50%
  dello stock di ricchezza privata);
* 'ATTACCARE'  convintamente, una buona volta, e per sempre!,  i cosiddetti 'paradisi fiscali' (Svizzera in primo luogo), dove persone che si arricchiscono nei propri Paesi, in modo molto spesso
  illegale, nascondono i loro averi...

Ma dobbiamo fare PRESTO
Non abbiamo più molto TEMPO !

Buona Fortuna.
Maurizio Sbrana da Lucca.


  ,


Giovedý 17 Maggio,2012 Ore: 17:58